Vieni a mangiare in Puglia

Vieni a mangiare in Puglia

Terra fertile, favorita dagli inverni miti e dalle estati secche del clima mediterraneo, la Puglia porta in tavola le sue tipiche paste di grano duro, il suo olio e, soprattutto, i suoi saporitissimi ortaggi, nonché il profumatissimo pesce regalato dall’Adriatico.

Lungo la fascia costiera ricoperta di ulivi si produce circa un terzo dell’olio di oliva italiano, olio denso, dal gusto deciso.

Nelle pianure del Tavoliere e tra le colline della Daunia si coltiva il grano duro, materia prima del pane pugliese, degli innumerevoli tipi di pasta, delle focacce, dei “panzerotti” e delle “frisedde”.

Da Foggia a Bari, da Brindisi a Lecce e a Taranto, ogni zona ha le sue specialità.

Dalle ricche acque costiere e dalle pianure fertilissime nascono gli agrumi del Gargano e le mandorle di Toritto, il caciocavallo Podolico del Gargano e la cipolla rossa di Acquaviva, il pane tradizionale dell’Alta Murgia, la fava di Carpino e le cicerchie di Altamura, il capocollo di Martina Franca e il pomodoro fiaschetto di Torre Guaceto.

Orecchiette, Alici "Arracanate" e "Ncapriata" hanno reso celebre nel mondo la cucina pugliese, ma per chi ha voglia di andare oltre, di scoprire i segreti di questa terra aldilà dei percorsi consueti e delle ricette classiche, la Puglia regala un mondo magico. Accanto ai piatti di mare, i piatti della tradizione popolare, semplici e rustici, convivono con quelli della cucina aristocratica di un tempo.

La cucina marinara della costa, delle isole e dei borghi del Salento che hanno reso famosa la dieta mediterranea e quella contadina dell'entroterra, lasciano il passo ai sapori forti dei Monti Dauni e della Murgia, con funghi, tartufi e carni.

Senza dimenticarci della produzione dell'olio extravergine di oliva e di quella del vino, fortemente radicata già dall'epoca dei Greci e dei Romani. Le distese a perdita d’occhio di ulivi secolari e di vigneti dai colori autunnali, regalano ogni anno produzioni pregiate di oli e vini apprezzati in tutto il mondo.

Profumi inconfondibili, come quelli del pane, che conserva un'importanza particolare nella cultura delle comunità locali e assume forme e consistenze diverse in ogni borgo. Sapori e colori che da millenni si identificano con il sole della Puglia.

Da qualche anno in tutta la regione sono state istituite Le Strade del Vino e Le Strade dell'Olio: percorsi di cantine visitabili, vigneti, frantoi, ristoranti tipici, botteghe di artigianato, per assaggiare prodotti tipici nei centri storici e tra le bellezze dell'ambiente naturale. Le Strade permettono di godersi il territorio in modo trasversale apprezzando tutta la sua bellezza e tutta la sua bontà.

Una terra, la Puglia, tutta da scoprire, dove qualità e territorio sono legati strettamente e natura e storia sono commensali alla stessa tavola.